Acqua pesante


Trovate voi in quale libro Marco ne parla!
Nell'’acqua pesante l’ossigeno invece di legarsi a due atomi d’idrogeno, come fa in tutte le molecole d'acqua beneducate,  si lega a due atomi di deuterio. Il deuterio è un isotopo dell’idrogeno: gli atomi di deuterio, come quelli di idrogeno, hanno un elettrone e un protone ma in più contengono anche un neutrone e quindi  hanno un peso atomico maggiore del normale idrogeno.
Tra le molecole d'acqua si instaurano sempre delle interazioni elettrostatiche, dette legami a idrogeno, tra l'atomo di ossigeno di una molecola e gli idrogeni appartenenti ad altre molecole circostanti la prima. Non un aspetto secondario: l'acqua non sarebbe il meraviglioso liquido che conosciamo senza queste ben definite interazioni. Tra molecole di acqua pesante i legami a idrogeno risultano più corti, che è come dire che le molecole stanno più strette le une alle altre, quel tanto che basta per far sì che le stesse reazioni che normalmente avvengono in acqua non si possano verificare nell'acqua pesante. Nel caso in cui questa sostanza venga introdotta in un organismo vivente,  può sostituirsi all'acqua vera e propria, e, in grandi quantità, provocare danni molto gravi rendendo inattivi gli enzimi. Raccontanto brevemente, gli enzimi per funzionare hanno bisogno di legarsi a molecole d’acqua poste in particolari posizioni, ma l’acqua pesante, avendo legami più corti, rende difficoltoso o impossibile un perfetto allineamento tra substrato e sito attivo. A questo punto gli enzimi non sono più in grado di svolgere la loro funzione di catalizzatori e questo porta alla morte dell’organismo che ha assunto acqua pesante, visto che le reazioni metaboliche non possono più  avvenire in modo corretto.

Fields.lat:        Fields.lng:
 
video
Limite massimo raggiunto
  • fields.file_video:
    riservato: Si No
    creato il:

  • Elementi selezionati

    Libri e racconti

    Altri contenuti

    La lettura che consiglio oggi

    "Il calcolatore universale"
    M. Davies

    ...e vi consiglio anche